Home » Blog » Il mondo del CRM » 5 errori sul tuo CRM!

5 errori sul tuo CRM!

5 errori che non ti permettono di sfruttare al meglio il tuo CRM!

Esistono aziende che si sono dotate di un sistema CRM, ma contrariamente alle loro aspettative, non si trovano affatto bene. Non lo utilizzano e non effettuerebbero il medesimo investimento. In questo tipo di situazioni, l’impresa sostiene che una soluzione CRM sia solo una perdita di tempo e non apporti alcun beneficio al proprio business.

Siamo sicuri che sia davvero così? Negli anni, abbiamo avuto modo di prendere in carico diversi lavori di aziende insoddisfatte del loro CRM. E’ bastato effettuare una giusta attività di analisi delle esigenze imprenditoriali per capire che il problema non era l’inutilità (presunta) del loro software, ma il modo in cui questo veniva sfruttato.

CRM inutilizzato

Vi riconoscete anche voi nella descrizione appena esposta? Niente paura, Lion Solution è qui per aiutarvi. Vediamo insieme i 5 principali errori che non vi permettono di usufruire adeguatamente del vostro software CRM:

  1. Avete installato un CRM, ma non avete deciso di acquistare formazione in merito.
  2. Avete sbagliato tipologia di CRM.
  3. I commerciali si rifiutano di lavorare con il CRM.
  4. Non avete integrato il CRM con gli altri software usati quotidianamente nei vari reparti.
  5. Possedete una Ferrari, ma la guidate come una Twingo.

1. Avete installato un CRM, ma non avete deciso di acquistare formazione in merito

Esistono tante tipologie di CRM, alcuni con licenze pagamento, altri a licenza libera. Questi ultimi fanno gola soprattutto a chi non sa se poi questo tipo di investimento si rivelerà realmente utile alla propria impresa e decide quindi di provare ad implementarlo autonomamente, senza alcun tipo di formazione. Il CRM, però, è complesso. Ne deriva che la libertà di scaricare il software non si traduce automaticamente in una macchina alla portata di tutti, anzi. Solo con la giusta formazione si riuscirà a capire come lavorare con gli strumenti offerti dal CRM.

2. Avete sbagliato tipologia di CRM

Può capitare che abbiate selezionato un software progettato per aziende molto diverse dalla vostra realtà. Il sistema CRM nasce come pagina bianca da personalizzare in molteplici aspetti, per cui è importante che la sua struttura segua le esigenze dell’impersa e non il contrario. Questo è uno degli innumerevoli motivi per cui consigliamo ad occhi chiusi le soluzioni Open Source. Tuttavia, esistono anche casi in cui la l’organizzazione del CRM è coerente con gli obiettivi da realizzare, ma la selezione delle proposte sul mercato ha condotto ad una scelta non conveniente per l’azienda. Facciamo un esempio: Hubspot funziona molto bene se avete sito, vetrina, motore di e-commerce, strumento di Email Marketing e CRM dello stesso marchio. Se si implementa solo il CRM, senza nessun collegamento con gli altri strumenti informatici, Hubspot può diventare costoso e non così facilmente gestibile, sebbene possa offrire, in linea teorica, un buon servizio all’impresa. 

3. I commerciali si rifiutano di lavorare con il CRM

I responsabili hanno compreso i benefici che derivano dall’introduzione di un buon CRM in azienda, ma i vostri commerciali non ne hanno accettato le potenzialità e non lo utilizzano. Si tratta di un ostacolo molto comune: è difficile per chi è abituato a lavorare in un certo modo apportare una qualsiasi piccola modifica alle proprie routine. Talvolta, i datori di lavoro non riescono a motivarli a sufficienza. Molto spesso è l’analista o il consulente che riesce a catturare l’attenzione dei commerciali e far capire loro quanto tempo ed energie guadagnerebbero con l’utilizzo di un buon sistema CRM. Non si tratta di bravura, si tratta di esperienza: ogni persona ha delle reticenze e dei freni differenti e nella nostra esperienza decennale abbiamo ormai individuato le principali difficoltà che allontanano i commerciali delle novità informatiche. Una volta apprezzata la differenza tra il dotarsi o meno di un CRM, nessuno riesce a tornare indietro.

I commerciali non usano il CRM

4. Non avete integrato il CRM con gli altri software usati quotidianamente nei vari reparti

In questo caso la situazione è molto delicata perché utilizzare tanti software non comunicanti l’uno con l’altro aumenta considerevolmente il lavoro dei collaboratori (invece di diminuirlo!). Sarà necessario, infatti, effettuare più volte log-in su applicativi differenti e ripetere le stesse informazioni da uno strumento all’altro. Per ovviare a tali inconvenienti inutili e dannosi si possono realizzare tecniche di Single Sign-on tramite LDAP, Active Directory o SAML oppure integrazioni fra Gmail-CRM, Outlook-CRM, Exchage-CRM, ERP-CRM etc).

5. Possedete una Ferrari, ma la guidate come una Twingo

Battute note a parte, il CRM è uno strumento vastissimo ed è in grado di svolgere le più svariate funzioni. Nelle aziende che hanno capito come utilizzarlo al meglio è diventato il contenitore insostituibile di tutte le informazioni utili all’evoluzione dell’impresa, come anche il collegamento principale di tutti in reparti. Ci sono imprese che lo compilano come un’agenda elettronica, degradandolo a mero planner degli appuntamenti. Queste realtà non potranno fare il salto verso il progresso tecnologico. Se non volete essere tra queste, contattateci: siamo a disposizione per creare lo scrigno del tesoro della vostra azienda. 

Scrigno del tesoro con Lion Solution